Mutuo prima casa, ecco come scegliere

mutuo prima casa

Il mutuo prima casa è la tipologia di mutuo più richiesta in Italia, oltre il 60% sulle richieste alle banche.

Le banche solitamente, per il mutuo prima casa, coprono circa l’80% del valore di mercato anche se alcune arrivano a garantire la copertura totale ma con interessi e garanzie maggiori.

La valutazione più importante è quella della banca. Per poter scegliere senza doversi muovere da casa è utile ricorrere a dei siti web appositi o chiedere tramite e-mail direttamente alle banche stesse tramite una consulenza specializzata.

Questo perché ogni persona ha diverse esigenze, soprattutto i più giovani; sapersi orientare tra le varie offerte è quindi molto difficoltoso per chi si trova ad avere a che fare con le banche per la prima volta.

Solitamente gli elementi sui quali si basa una banca per valutare la richiesta di un mutuo sono quattro: il reddito del richiedente e del nucleo familiare; il valore dell’immobile; le garanzie di terzi; il rapporto rata/reddito mensile.

I lavoratori dipendenti dovranno inoltrare anche una dichiarazione del datore di lavoro e e l’ultima busta paga.

I lavoratori autonomi, invece, forniranno il Modello Unico Pf e gli attestati di iscrizione alla Camera di Commercio o Albi professionali.

Contattare singolarmente gli istituti di credito è quindi la soluzione più importante, soprattutto per i più giovani, per poter scegliere il mutuo adatto alla propria situazione economica grazie ad una consulenza specializzata.